Gli innamorati scelgono le capitali europee

borntosnore

San Valentino da turisti. Nonostante la crisi e le difficoltà economiche, gli italiani non rinunciano a un weekend “di coppia” in occasione della Festa degli Innamorati. La fotografia scattata da PaesiOnLine, però, evidenzia come l’obiettivo sia quello di concedersi un fine settimana di vacanza, ma low cost. Le prenotazioni sono in aumento del 40% rispetto all’anno scorso e le mete preferite sono le città: in Europa, alla “solita” Parigi si affiancano soprattutto Praga e Budapest, scelte perché più economiche della capitale francese, mentre in Italia la regina per un romantico fine settimana è Venezia, insieme a Verona.

La Festa degli Innamorati è il momento ideale per una romantica “fuga a due”. Anche quest’anno durante i due prossimi weekend molti italiani saranno alle prese con piccole e grandi partenze. Chi decide di andare in Europa, lo fa con un occhio al portafogli. Parigi resta la città preferita dagli innamorati, ma continuano a salire, nonostante il freddo intenso, le quotazioni di Praga e Budapest, capitali dell’Est e centri turistici di primo livello ma dai prezzi più abbordabili. PaesiOnLine ha stimato che il prezzo di due notti in albergo a Parigi, nel periodo di San Valentino, parte da circa 70 euro a persona. Si scende quasi alla metà a Praga, dove il prezzo minimo è di circa 40 euro per due notti in camera doppia, e si arriva anche a 30 euro a Budapest.

Un po’ a sorpresa tra le città considerate più romantiche si piazzano anche Londra e Barcellona, metropoli adatte anche a chi a San Valentino decide di viaggiare da solo.

Anche chi sceglie di restare in Italia sembra preferire le città d’arte; la più romantica, secondo la Community di PaesiOnLine, è Venezia, con i suoi canali e le sue calli. Il weekend ideale è completato da una sosta a Verona, la città di Giulietta e Romeo, una delle più struggenti storie d’amore mai raccontate. Tra le città più indicate per un breve soggiorno di coppia resistono Firenze, Napoli e Roma, mete ottime per ogni occasione. Gettonato anche il Lago di Garda, con Sirmione e i suoi romantici paesaggi, inserito semmai in un weekend sulle piste da sci.

I voli low cost della settimana

Il modo migliore per viaggiare  a basso costo è quello di tenere sotto controllo le offerte che le compagnie aeree low cost propongono di tanto in tanto. Eccovi così una selezione delle più vantaggiose in scadenza a breve.

In Europa con RyanAir: Prenotando entro il 7 ottobre si vola con RyanAir a partire da 8 Euro, di solito escluse tasse aeroportuali e check-in on line. Tra le destinazioni più interessanti Stoccolma, Granada, Siviglia, Parigi e Porto. Al doppio del prezzo la compagnia dublinese ci porta invece a Fes, Cracovia e Goteborg. L’offerta riguarda i viaggiatori in partenza tra novembre e dicembre da tutti gli aeroporti italiani. Affrettatevi quindi se avete del tempo libero in questo periodo o anche un solo weekend a disposizione, visto il modico costo dello spostamento!

Europa dell’Est con Wizz Air: Dagli aeroporti di Milano-Bergamo, Venezia e Bologna-Forlì partono voli della Wizz Air, sempre economici. Prenotando questa settimana con 7 Euro si vola a Budapest e con 3 Euro a Cluj-Napoca, la bella città universitaria di una Romania tutta da scoprire. Offerte super low cost anche per chi parte da Napoli, da Bari, da Torino e da Roma. Le mete più interessanti Praga, Timisoara e Belgrado a meno di 20 Euro, sempre economiche Budapest e Varsavia.

La Wizz Air ha tra l’altro aperto nuove rotte che collegano motli degli aeroporti italiani a città dell’est dal fascino indiscutibile, che diventano finalmente raggiungibili spendendo pochi Euro.

La maggior parte delle nuove tratte saranno attive dal 15 dicembre e collegheranno Roma a Belgrado, Pisa e Bari a Budapest e Praga, Bologna a Timisoara, Budapest e Sofia. Tenete dunque d’occhio il sito della Wizz Air per non perdere le offerte migliori che inaugureranno le nuove rotte, mentre noi faremo del nostro meglio per tenervi aggiornati!

Romcoksma: underground e divertimento nelle rovine di Budapest

E’ la Romcoksma mania. Nasce a Budapest 5/6 anni fa ad è ora una delle attrattive più interessanti per i giovani che visitano la capitale ungherese.

Negli androni delle case inabitate vengono allestiti locali di tendenza, negli edifici abbandonati prendono vita caffè e taverne. E’ la Budapest underground vivace ed emergente nata tra le rovine dell’architettura comunista. Il meglio del panorama artistico ungherese ed internazionale ne anima l’atmosfera retrò; assolutamente da non perdere!

Dai resti dei Grandi Magazzini Statali Centrum Corvin nasce il Tetto Corvin, all’ultimo piano dell’edificio. La terrazza è il centro della vita underground di Budapest: concerti, esposizioni, spettacoli in cui si alternano artisti ungheresi e stranieri.

Il Giardino Szimpla è uno dei primi Romcoksma. La sua popolarità ha varcato i confini ungheresi, sempre frequentato da un gran numero di stranieri.

Il Tuzraktér è allestito nel cortile di una scuola in disuso. Organizza feste, concerti ed esibizioni nei giorni in cui la vita notturna è un po’ più fiacca, il lunedì e il martedì, dando una valida alternativa a tutti quelli che non sentono l’esigenza di un break dopo il lungo e stravolgente weekend a Budapest.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: