Chianciano Terme: benessere, relax e divertimento al top

Chianciano TermeTra le località che possono fregiarsi del “distintivo” di Top Rated nella categoria “Terme e Benessere” non può mancare Chianciano Terme, uno dei più importanti centri toscani per gli amanti delle vacanze termali. Il comune in provincia di Siena si trova inoltre in una posizione privilegiata per un tour alla scoperta delle zone più belle della regione. Sono tanti insomma i motivi che rendono Chianciano Terme una delle destinazioni più gettonate tra gli utenti di PaesiOnLine e che hanno portato all’assegnazione del premio.

Abbiamo fatto una chiacchierata con Andrea Marchetti, sindaco di Chianciano Terme, per provare a scoprire i segreti di questo successo.

Le località Top Rated vengono nominate dai viaggiatori sulla base di esperienza positive vissute presso una determinata località. Che valore assume per Chianciano Terme un riconoscimento che potremmo definire social come questo?

Un valore molto importante, in un contesto economico caratterizzato dall’utilizzo sempre più frequente di tablet e smartphone per acquisire informazioni e servizi. Esiste un mondo di opinioni online che ci influenzano positivamente o in senso negativo. Avere un’ottima reputazione online è dunque vitale per città a vocazione turistica come la nostra.

Cosa crede abbia contribuito alla vostra “buona reputazione”? Cosa offre la vostra città che le altre non hanno?

Chianciano Terme è uno dei più importanti centri termali a livello europeo che si distingue per le sue acque minerali curative, benefiche per la cura del fegato e dell’apparato gastroenterico,  e per il suo ambiente immerso nella natura più incontaminata. Per questo si caratterizza come punto strategico per il turismo del benessere, attratto anche dalla bellezza dei nostri stabilimenti termali, come le terme Sensoriali e il nuovo Theia, il Bagno degli etruschi.

Come contribuiscono, invece, gli enti che si occupano del turismo? Quali sono le strategie adottate per incentivare e incrementare il turismo?

Attraverso progetti del territorio ormai consolidati nel tempo.

Turismo sembra essere legato indissolubilmente al mondo del web, sia per ciò che riguarda le prenotazioni, sia per la scelta della destinazione e delle attrattive da visitare. Come sfruttate le potenzialità offerte dalla rete?

L’utente che naviga preferisce utilizzare la rete per scegliere e pianificare i suoi viaggi. Testimoni di questo successo sono le agenzie on-line, i portali di viaggio, ma anche i blog. Questo fenomeno cha profondamente modificato le strategie di marketing e di comunicazione, che si spostano sempre più nel web. Occorre quindi disciplinare meglio il caotico mondo del web, dove si ha un’esplosione incontrollata di informazioni.

L’Italia è uno dei paesi più ricchi al mondo per quanto riguarda il patrimonio artistico – culturale e le bellezze paesaggistiche, ciò nonostante il turismo sembra essere in calo. Quali crede siano le politiche da adottare a livello nazionale?

Occorre a mio avviso attuare una politica per il turismo di livello nazionale; non basta più che ad occuparsi di questo settore siano solo regioni ed enti locali. Occorre la programmazione e attuazione di un grande “progetto Paese” per il turismo, necessaria per poter essere visibili dai grandi mercati turistici emergenti. Un progetto che sappia al meglio comunicare tutto ciò che ci contraddistingue in positivo: cultura, creatività, moda, enogastronomia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: