Posta Pneumatica, l’affascinante signora di Praga

Inserire il telegramma nella capsula di alluminio, posizionarlo verticalmente nel tubo metallico e spararlo a 37km/h dall’altra parte della città. Non è l’inizio di un romanzo protoindustriale di Bruce Sterling né l’ambientazione steampunk di una favola di Miyazaki. Ci troviamo invece nel cuore della Praga medievale, a pochi metri da Piazza San Venceslao, nel moderno edificio sede della Český Telecom, il servizio nazionale di Poste e telecomunicazioni, che al suo interno custodisce un piccolo gioiello di archeologia industriale: la posta pneumatica.

© Naida Caira

Da qui per oltre un secolo  partiva e veniva smistata tutta la comunicazione postale della città di Praga, attraverso una rete di tubi e connessioni lunga complessivamente 55km e che attraversa la Moldava per tre volte. La vecchia signora delle telecomunicazioni, come veniva chiamata dai praghesi,  ha servito fedelmente  la sua città fino al 2002 consegnando telegrammi, lettere e pacchi con una puntualità inimmaginabile in gran parte d’Europa prima dell’arrivo dei fax e di internet.

Il sistema è semplice quanto infallibile: i messaggi vengono inseriti in cilindri di alluminio e propulsi attraverso una rete di tubi d’aria pressurizzata fino alla stazione di ricezione, in genere uffici pubblici, banche ed edifici istituzionali, dove rallentano secondo il principio del vuoto. Un pannello di controllo gestisce la pressione e i punti di scambio, per la precisione venti lungo cinque direttrici principali.

© Naida Caira


Una rivoluzione mediatica ante litteram per la Parigi dell’est, che già nel 1887 si dotava di una delle più moderne tecnologie di comunicazione del tempo, seconda solo a Londra e Parigi. E la storia della vecchia signora accompagna quella della sua città per tutto il ventesimo secolo, ne segue le tappe dolorose, come quella della resistenza  contro l’occupazione nazista quando veniva usata clandestinamente per mettere in contatto con l’esterno i ribelli asserragliati nella sede della radio.

© Naida Caira

Ma a sorprendere davvero non è tanto l’uso che ne è stato fatto quanto la longevità di un sistema che è sopravvissuto anche all’era digitale. La posta pneumatica di Praga ha infatti resistito ai più moderni metodi di trasmissione e si è affiancata alla posta tradizionale fino al 2002, anno i cui le pesanti alluvioni che hanno colpito la città hanno causato danni strutturali alla rete giudicati troppo gravi per essere riparati.  Le ragioni di una tale resistenza vanno trovate nei due punti forti della linea: velocità e precisione.  Ad oggi, in effetti,  nessun corriere espresso può garantire il recapito di un pacco dall’altra parte della città in appena otto minuti.

© Naida Caira

E nella stanza bei bottoni l’atmosfera si è conservata intatta, come quel giorno in cui l’interruttore è stato staccato e la signora si è spenta in silenzio dopo oltre un secolo di vita. L’arredamento, l’odore e la luce parlano del fascino della Praga che fu, elegante e composta, efficiente e produttiva. E parlano di una città in cui accanto alle suggestioni artistiche pulsava con impeto il cuore del progresso, sbuffava veloce  il motore della modernità, con un occhio premuroso al passato e un altro attento verso le innovazioni delle metropoli d’Europa.

Oggi attivisti cechi e istituzioni si stanno muovendo per proteggere questo ed altri siti industriali dall’azione distruttrice del tempo e preservarne la memoria con azioni di tutela e riconoscimenti per quello che è a tutti gli effetti patrimonio tecnico nazionale.

© Naida Caira



3 Responses to Posta Pneumatica, l’affascinante signora di Praga

  1. Luca Grimaldi says:

    Bellissime foto. Complimenti davvero! Anche per il reportage ovviamente!

  2. ottima scoperta, complimenti! Altre belle foto si trovano al profilo della fotografa http://www.flickr.com/photos/cnaida/, ma purtroppo non più di Praga!

  3. Erika says:

    Grazie! Questa proprio non la sapevo e che foto!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: