Tutte le Bandiere Blu 2011, regione per regione

Mare da Bandiera Blu 2011L’Italia delle Bandiere Blu cresce ancora nel 2011: sono 125 le località balneari nel nostro Paese che quest’anno si sono aggiudicate il prestigioso riconoscimento della FEE (Foundation for Environmental Education), per un totale di 233 lidi riconosciuti. Il risultato migliora quello dello scorso anno, con 9 località in più che possono vantare la Bandiera Blu 2011.

La regione che ha ricevuto più riconoscimenti è la Liguria, con 17 località promosse, seguita da Toscana e Marche, entrambe a 16. In generale le Bandiere Blu 2011 sono concentrate soprattutto nelle regioni del Nord Italia. I criteri seguiti dalla FEE per l’assegnazione riguardano sia la pulizia delle acque, marittime e reflue, sia la presenza di servizi utili alla balneazione, dagli scivoli per i disabili ai bidoni per la raccolta differenziata.

Di seguito trovate tutte le Bandiere Blu italiane per quest’anno, suddivise per regione di appartenenza (tra parentesi la provincia). Cliccando sul nome di ciascuna regione potrete accedere alla relativa Guida Mare di PaesiOnLine. Naturalmente per Lombardia e Piemonte, si tratta di località affacciate sui laghi delle due regioni.

Liguria, 17
Camporosso, Bordighera (Imperia); Loano, Finale Ligure, Noli, Spotorno, Bergeggi, Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore, Celle Ligure, Varazze (Savona); Chiavari, Lavagna, Moneglia (Genova); Lerici, Ameglia-Fiumaretta (La Spezia)

Toscana, 16
Forte dei Marmi, Pietrasanta, Camaiore, Viareggio (Lucca); Marina di Pisa, Tirrenia-Calambrone (Pisa); Antignano e Quercianella, Castiglioncello e Vada di Rosignano Marittimo, Cecina, Marina di Bibbona, Castagneto Carducci, San Vincenzo, Riotorto-Piombino: parco naturale della Sterpaia (Livorno); Follonica, Castiglione della Pescaia, Marina e Principina di Grosseto, Monte Argentario (Grosseto)

Marche, 16
Gabicce Mare, Pesaro, Fano, Mondolfo-Marotta (Pesaro-Urbino); Senigallia, Ancona Portonovo, Sirolo, Numana (Ancona); Porto Recanati, Potenza Picena, Civitanova Marche (Macerata); Porto Sant’Elpidio, Porto San Giorgio (Fermo), Cupra Marittima, Grottammare, San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno)

Abruzzo, 14
Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina (Teramo); Ortona, San Vito Chietino, Rocca San Giovanni, Fossacesia, Vasto, San Salvo (Chieti); Scanno (L’Aquila)

Campania, 12
Massa Lubrense (Napoli); Positano, Agropoli, Castellabate, Montecorice-Agnone e Capitello, Pollica-Acciaroli Pioppi, Casal Velino, Ascea, Pisciotta, Centola-Palinuro, Vibonati-Villammare, Sapri (Salerno)

Emilia Romagna, 9
Comacchio-Lidi Comacchiesi (Ferrara); Lidi Ravennati, Cervia-Milano Marittima; Pinarella (Ravenna); Cesenatico, San Mauro Pascoli-San Mauro mare (Forlì-Cesena); Bellaria Igea Marina, Rimini, Cattolica, Misano Adriatico (Rimini)

Puglia, 8
Rodi Garganico (Foggia); Polignano a Mare (Bari); Fasano, Ostuni (Brindisi); Ginosa-Marina di Ginosa (Taranto); Otranto, Melendugno, Salve (Lecce)

Veneto, 6
San Michele al Tagliamento, Bibione, Caorle, Eraclea mare, Jesolo, Cavallino Treporti-Lido di Venezia (Venezia)

Sicilia, 6
Lipari (Messina); Fiumefreddo di Sicilia-Marina di Cottone (Catania), Ispica, Pozzallo, Ragusa-Marina di Ragusa (Ragusa); Menfi (Agrigento)

Calabria, 5
Cariati, Amendolara (Cosenza); Cirò Marina (Crotone); Roccella Jonica, Marina di Gioiosa Jonica (Reggio Calabria)

Sardegna, 5
Santa Teresa di Gallura-Rena Bianca, La Maddalena-Punta Tegge Spalmatore (Olbia-Tempio); Castelsardo-Ampurias (Sassari); Oristano-Torre Grande (Oristano); Quartu Sant’Elena-Poetto (Cagliari)

Lazio, 4
Anzio (Roma); Sabaudia, San Felice Circeo, Sperlonga (Latina)

Friuli Venezia Giulia, 2
Grado (Udine); Lignano Sabbiadoro (Gorizia)

Piemonte, 2
Cannero Riviera (Verbania); Cannobio Lido (Verbania)

Lombardia, 1
Gardone Riviera (Brescia)

Molise, 1
Termoli (Campobasso)

Basilicata, 1
Maratea (Potenza)

16 Responses to Tutte le Bandiere Blu 2011, regione per regione

  1. marianna says:

    Mi sembra davvero surreale una classifica del genere. Se vogliamo considerare solo i servizi posso accettarla ma per quanto riguarda la purezza delle acque e la limpidezza dei fondali non credo che la liguria vinca il primato di migliore bandiera blu. assolutamente in disaccordo

  2. dina says:

    mi sembra che i giudizi siano ASSOLUTAMENTE IMPRECISI e/o INCOMPLETI. Ma vi sembra possibile che l’Isola d’Elba non abbia nessuna bandierina blu come pure LAMPEDUSA o PANTELLERIA???? ma daiii non fatemi ridere!!!

  3. MARY says:

    Perchè la versilia è da bandiera blu? Forse per i costi ma non certamente per l’acqua.Certo ,mi riferisco alla toscana, non capisco con che criterio vengono assegnate queste bandiere, ma lo sanno che esiste anche l’isola d’elba?

  4. Augusta says:

    E’ una classifica che non corrisponde al vero, molte sono le spiagge della SARDEGNA , come per altro Lampedusa , che meritano assolutamente la bandiera blu.
    Bandiera blu dovrebbe significare qualità della natura incontaminata e non numero di servizi attrezzature e divertimento.
    Altrimenti non c’è competizione con quanto offre la riviera romagnola che è un divertimentificio a scapito della natura selvaggia e del mare cristallino che ti fa pensare di essere ai CARAIBI , mentre ti trovi nella bellissima Italia!

  5. laura says:

    Classifica non attendibile e inveritiera…non posso credere a manovre commerciali.
    La rifarei all’incontrario lasciando le spiagge della Liguria per ultime…..di sicuro!
    Che sia uno scherzo?

  6. paesionline says:

    I criteri individuati dalla FEE, l’organismo che rilascia ogni anno la Bandiera Blu, riguardano, come detto nel post, la qualità delle acquee e quella dei servizi. In particolare il questionario è articolato in dodici sezioni:
    Notizie di carattere generale, Certificazione ambientale, Qualità delle acque di balneazione, Depurazione delle acque reflue, Gestione dei Rifiuti, Educazione Ambientale e Informazione, Iniziative ambientali, Turismo, La Spiaggia, Lo stabilimento balneare, Pesca professionale e Adempimenti.

    Nello specifico, i criteri adottati sono riportati sul sito della Bandiera Blue FEE: http://www.bandierablu.org/common/criteri.asp?tipo=bb

  7. CHIARA says:

    Credo che queste assegnazioni di bandiere blu esprimono un esplicito tornaconto economico ,soprattutto del nord. Perché si mette la riviera romagnola allo stesso livello della Sardegna e della Puglia?

  8. Fabiana says:

    Sono d’accordo con la bandiera blu assegnata ad ASCEA MARINA nel Cilento in Campania perchè il suo mare è stupendo! Domenica sono andata al mare ed era favoloso, qualcosa di incredibile, acqua cristallina, limpidissima, fresca, rigenerante…bellissima!!!!Ho pubblicato le foto del mare di domenica scorsa ad Ascea sul mio profilo facebook artemis residence.

  9. madpack says:

    comunque è così, se vengono date in base ad una normativa che prevede i servizi. E’ ovvio che se io vado a Tavolara, non avrò i servizi che ho a Varazze, ma avrò un mare che pare incontaminato e con colori che non si possono avere ovunque..

    vi invito a vedere le foto sul mio blog

    post “Viaggio verso Tavolara”

  10. Frey says:

    Forte dei Marmi, Pietrasanta… Rimini, Cattolica, Misano Adriatico… bandiere blu!!!?? ma avete provato a fare il bagno in versilia o in Romagna???? l’acqua è color nocciola, la spiaggia sommersa da tende stile bivacco nel deserto… insomma uno schifo!
    Questa classifica appare sempre meno crediile e sempre più legata a criteri molto diversi dall’eco sostenibilità e del rispetto ambentale! ecco un’altra delle “bufale” all’italiana…

  11. sara says:

    sono assolutamente d’accordo con i commetti pubblicati prima del mio. Aprendo il sito mi aspettavo di vedere in primo piano la Sardegna, la sicilia, altre isole e non certo la Liguria o la Romagna con più spiagge che si sono aggiudicate la bandiera blu!!! Se parliamo solo di “spiaggia” intesa come servizi offerti dagli operatori degli stabilimenti balneari allora è un conto, ma io per spiaggia intendo soprattutto la limpidezza dell’acqua e la bellezza del paesaggio della Sardegna e non certo la “bruttura” del mare adriatico!!

  12. mirella says:

    Sono perfettamente d’accordo con marianna, antonella , dina,mary, Augusta, laura ,chiara, madpack, Frey ……….per tornare a quanto accennato prima,riguardo all’isola d’elba per esempio il mare è protetto e quasi tutta l’isola è parco protetto ma bandierine ……????.!!!!!

  13. Abruzzo says:

    Si, poi ci sono regioni come l’Abruzzo che prendono ben 14 bandiere Blu eppure sono meno rinomate di tante altre. Secondo me la verità è che non sempre si possa attribuire alle bandiere blu lo stesso valore. Ho avuto modo di visitare spiagge meravigliose che non hanno mai preso nessun riconoscimento.
    Tuttavia reputo che ancora oggi possa essere un’indicazione di massima per segnalare i lidi migliori.
    Stefy

  14. L’Abruzzo ha delle spiagge bellissime nonostante non siano molto conosciute. Per esempio c’è tutta la costa dei trabocchi che parte da Ortona fino a Vasto. A Vasto inoltre c’è la riserva marina Punta Aderci che è un paradiso terrestre. Per trovare un mare così bisogna scendere in Puglia.
    E poi c’è tutta la costa nord dell’Abruzzo con larghe spiagge sabbiose e attrezzate, molto frequentate da giovani e famiglie. Io non ci vedo nulla di strano per quanto riguarda il numero delle bandiere blu in Abruzzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: